Nel post precedente abbiamo parlato dei prodotti base del nostro make up estate: fondotinta, cipria e correttore.

(Leggi qui: make up estate, come truccarsi con l’abbronzatura – parte I) 

Oggi ci soffermeremo su altri due prodotti che per molte di noi sono imprescindibili: i blush e i rossetti, con un focus anche su illuminanti e ombretti.

In realtà, con il rischio di ripetermi, in estate se vi abbronzate non c’è poi tanta necessità di utilizzare il blush. La sua funzione, decisamente importante in inverno, diviene quasi inutile in estate quando il rossore naturale regalato dal sole sostituisce più che egregiamente il nostro amato fard.

Parlando di fondotinta, ho più volte sottolineato la necessità di stare molto attente alla scelta della tonalità, in particolare se avete un sottotono freddo assoluto.

Ciò è meno importante nel blush, per cui se siete abituate ad utilizzare un rosa freddo, potete continuare a farlo. Oserei dire che, anzi, potete pure osare con un fucsia, che sulle gote più scure sarà meno d’impatto rispetto al colorito invernale. Piuttosto valutate se utilizzare un prodotto in polvere, in stick o crema. La scelta, come per quasi ogni prodotto che applicate sul viso in estate, dipende da quanto la vostra pelle “mangia” prodotto con il caldo.

Chi – come me – utilizza il rossetto ogni giorno, 365 giorni all’anno, non è certo disposta a rinunciarvi in estate.

Se indubbiamente vi consiglio di continuare ad utilizzare rossetti idratanti soprattutto in presenza di labbra secche, vi suggerisco anche di stare attente ai prodotti eccessivamente morbidi. In estate il rischio che il prodotto migri dai bordi delle labbra creando l’antiestetico effetto “codice a barre” è ancora maggiore.

L’utilizzo della matita a base cerosa che ha proprio la funzione di contenere il rossetto all’interno dei bordi delle labbra, è altamente consigliato. Inoltre la creazione di una base con la matita del medesimo colore del rossetto vi aiuterà a far si che lo stesso si “aggrappi” alle vostre labbra.

Esistono poi della matite labbra molto cremose che possono addirittura sostituire i rossetti.

Per le nostre lunghissime serate estive all’insegna della movida, una valida alternativa possiamo trovarla nelle collezioni no transfert dei rossetti liquidi e nelle tinte labbra.

Queste ultime spesso tendono a seccare moltissimo la mucosa labiale. Per questo motivo se già avete la tendenza ad avere le labbra secche, anche in estate trattate le labbra prima con uno stick emolliente o un burro cacao.

L’estate è anche sinonimo di colori, di luce, di brillantezza. Si, quindi, a tutti quei colori che in inverno non riusciremmo mai utilizzare perché troppo vivaci e perché, abbinati al verde/grigio del nostro colorito, peggiorerebbero di parecchio la nostra la situazione invece che migliorarla.

Si anche ai rossetti lucidi e ai gloss. Se infatti nella stagione della neve e del freddo trovo decisamente più sofisticati e adatti ad ogni contesto i rossetti matt, in estate un tocco di lucido sulle labbra ha il sapore dell’estate.

Sì quindi ai rosa, ai fucsia, ai rossi fragola, agli arancio, anche vivaci. Ovviamente sempre splendido e meraviglioso il rosso puro.

Lascerei da parte i nude a meno che non siano molto lucidi, e i toni troppo scuri che incupiscono e sono stupendi soprattutto con la pelle candida.

 

Una piccolissima precisazione: ho detto rossetti lucidi e gloss, non ho detto rossetti perlati. Quelli dopo i 12 anni andrebbero proibiti per legge.

E ora tocchiamo un dolente tasto: gli illuminanti. Dico dolente perché illuminare naturalmente un viso non significa certo renderlo catarifrangente. Significa ricreare sul viso alcuni punti luce, come se un raggio di sole si fosse posato proprio sul nostro volto scolpendolo e regalandoli ulteriore profondità. Come in un meraviglioso quadro, tutto ciò deve apparire armonioso e naturale.

Anche la scelta dei punti da illuminare è importante. La parte alta degli zigomi e del sopracciglio. La scellerata scelta di illuminare con stick iridescenti, la fossetta tra naso e labbro superiore, vi fa semplicemente sembrare sudate. L’immagine che renderete non sarà quella di un raggio di luce che si posa sulle vostre labbra, ma sembrerà che abbiate scaricato a 40 gradi la spesa dalla macchina e siate in un bagno di sudore!

Per creare zone di luce sul viso, quindi, scegliete un prodotto leggero e che sia un po’ più chiaro del vostro incarnato abbronzato. Potrebbe anche semplicemente essere sufficiente il vostro abituale correttore o un ombretto color crema, in polvere o in stick.

Se invece desiderate un bel trucco occhi, compatibilmente con le condizioni del vostro contorno occhi, optate per dei colori brillanti e luminosi. Gli ombretti matt in questa stagione sono un po’ tristi.

La scelta se utilizzare polveri o ombretti in crema o in stick dipende da quando sudate sulle palpebre. Se già in inverno usando prodotti in crema avete la tendenza a creare le antiestetiche righe sulle palpebre, in estate questo problema non potrà che peggiorare. Dopo aver applicato l’ombretto in crema, tamponatelo o con un prodotto del medesimo colore ma in polvere, o con una cipria (che però tenderà a spegnerne la brillantezza); oppure optate direttamente per un prodotto in polvere compatta ad elevata pigmentazione.

Se il vostro contorno occhi però è molto segnato, e le palpebre non sono più tese come un tempo, lasciate stare. Potete optare o per un eye liner colorato, questa estate decisamente di tendenza. O ancora per una matita colorata nella rima inferiore degli occhi se avete voglia di un po’ di colore negli occhi. Sopra mascara, mascara, mascara. Dovete farvi delle ciglia così lunghe da sembrare quasi finte.

Un altro modo per regalarvi velocemente, e senza alcun rischio, un po’ di colore sugli occhi è l’utilizzo dei mascara colorati.

Sono davvero stupendi: dorati, argento, fucsia, blu e verde smeraldo.

Il trucco estivo, complessivamente, deve essere leggero ma brillante, quasi trasparente ma colorato.

Deve rappresentare la stagione del divertimento, dei pensieri positivi, delle serate che non finiscono mai, trascorse a bere e ridere con gli amici.

Deve quasi essere uno stato d’animo, deve divertirvi, deve essere ancora più che di solito un modo per giocare.

753 Total Views 3 Views Today

Inoltre vi consiglio di leggere...