La pelle, il nostro involucro, la nostra protezione, e in qualche modo anche il nostro biglietto da visita.

Perché se abbiamo una bella pelle curata, l’80% e oltre del lavoro è fatto. Una pelle luminosa, idratata, pulita e rilassata ci regalerà un’immagine che nemmeno il miglior make up potrà mai offrirci.

C’è indubbiamente una componente genetica che si o non si ha. Ma noi possiamo fare tanto per mantenere fresca e giovane la nostra pelle, senza ovviamente delegare la nostra bellezza ad interventi invasivi e spesso distruttivi.

La cura della pelle per me è un vero e proprio culto. La curo da sempre. Negli ultimi anni certo l’evoluzione della cosmesi è arrivata a livelli davvero molto elevati non solo in campo medico o estetico professionale ma anche nei prodotti che possiamo acquistare direttamente noi.

Insomma, per avere davvero cura della nostra pelle basta poco. O meglio, basta volerlo.

Brevemente oggi vi racconto la mia beauty routine – che peraltro mi avete chiesto in tante.

Piccolissima ma doverosa premessa: non sono una dermatologa, nemmeno un’estetista. Sono solo una donna che cura se stessa. Quella di seguito è dunque la mia personale routine di bellezza. Non ho problemi particolari alla pelle e faccio parte anche delle fortunate con cui la genetica è stata clemente.

Tuttavia non ne ho mai approfittato. Per questo curo la mia pelle da quando sono molto molto giovane. Con il tempo, ovviamente, la pelle è cambiata e con lei anche i prodotti che utilizzo, sia per quantità che per qualità.

Ma ho delle regole inderogabili. Eccole qui.

1. struccare sempre la pelle: poco importa a che ora rientrate a casa e nemmeno se avete solo voglia di buttarvi sul divano, la pelle va pulita e fatta respirare. Poiché dubito che facciate uso di make up “pulito” ovvero privo di parabeni, derivati dal petrolio ed altre amenità del genere. Se non detergete la vostra pelle non le darete mai l’opportunità di attivare il normale e naturale scambio con l’esterno così importante proprio la notte.

2. Idratare sempre la pelle. Non importa se avete la pelle grassa, se non vi tira, se non ne sentite la necessità. La pelle va idratata sempre, mattina e sera, con prodotti differenti, e ovviamente consigliati in base alla vostra tipologia pelle. Bevete solo quando avete sete? Se si, state commettendo un grosso errore. E per la pelle è la stessa cosa.

3. Detergere la pelle la mattina. Che non significa strofinare il viso con il sapone che usate per lavarvi le mani, e nemmeno con il bagnoschiuma. Così altro non fate che levare lo strato lipidico protettivo della vostra pelle. Acquistate un detergente delicato e usatelo. La pelle la notte ha lavorato, è piena di scorie e i residui dei grassi della crema applicata la notte prima (l’avete applicata, vero?!?).

4. Se avete superato i 20 anni, usate regolarmente un contorno occhi. Perché, ahimè, quella è una delle parti che si rovinerà prima.. Zampe di gallina, gonfiori, ritenzione…questi sono solo alcuni dei problemi con cui ci troviamo a combattere. E intervenire quando i segni sono già molto evidenti non sempre è davvero risolutivo.

5. Fate uno scrub ogni 7/10 giorni. Perché per far si che tutta la vostra routine di bellezza sia ancora più efficace è indispensabile. Lo scrub, infatti, leva le cellule morte superficiali consentendo ai prodotti di penetrare meglio e quindi di agire meglio.

L’ideale è anche fare un bel peeling, dall’estetista oppure dal dermatologo, mi raccomando. In questo caso l’esfoliazione è decisamente più profonda e la pelle ne gioverà davvero tanto.

6. Last but not least: proteggetevi proteggetevi proteggetevi. Ovvero utilizzate una protezione 50+ sempre, ogni giorno dell’anno, indipendentemente  dal fatto che ci sia il sole o meno. Anche perché, per fortuna, il sole c’è sempre, anche dietro le nuvole!

Poi spero di non dovervelo dire che al mare ci si protegge selvaggiamente, e non solo in viso. La protezione tutto l’anno vi eviterà macchie solari, antiestetiche come poche altre cose. Rughe profonde, che se troppo profonde, non saranno più riparabili. Ovviamente a noi i trattamenti troppo invasivi proprio non ci piacciono, per cui le nostre rughe ce le teniamo. Invecchiamento della pelle e, nelle ipotesi peggiori, patologie anche molto gravi.

Personalmente, non contenta della protezione 50+, sono passata alla 100+: praticamente uno schermo anche contro i bombardamenti nucleari.

Un altro elemento importante su cui porre attenzione è la scelta dei prodotti e dei professionisti dell’estetica a cui affidarsi.

È chiaro che i prodotti professionali, quelli che trovate presso i centri estetici, hanno delle performance molto elevate, molto più che quelli commerciali che trovate nelle profumerie o nei supermercati. Esistono ovviamente anche delle linee ad altissima performance che trovate in profumeria. Prodotti ottimi e con risultati elevati sulla vostra pelle, ma anche con costi molto alti. Qui, però, entriamo nel campo delle scelte personali.

Io, ma è solamente una mia scelta, prediligo i prodotti professionali utilizzati nei centri estetici. Hanno solitamente un costo – certo più elevato dei prodotti del mass market – assolutamente congruo rispetto alla qualità.

Oppure, mi innamoro di aziende italiane, che fanno cosmesi al altissimo livello.  Ma questa è un’altra storia di cui vi parlerò nel mio prossimo post.

Ancora, nei prodotti cosmetici cerco la pulizia, ovvero prodotti che rispettino la mia pelle, che siano privi di parabeni, profumi, coloranti di sintesi e tutto ciò che arriva dal mondo del petrolio. Vorrei che la mia pelle, nelle fasi più delicate della sua giornata, il risveglio e la notte, entri in contatto solo con sostanze amiche.

Poi certo, nel make up tutta questa attenzione, confesso, non la metto. Nel make up cerco prima di tutto il risultato estetico, la durata e la performance molto alta, soprattutto se li utilizzo in ambito professionale.

Questi sono i sei punti inderogabili per me. Piccoli gesti che in realtà occuperanno pochissimo tempo nella vostra giornata. Insomma amiche, ci vuole più tempo a dirlo che a farlo.

E non c’è famiglia o lavoro che tenga: solo pochi minuti che potete scegliere se dedicare a voi, ma proprio voi, voi davvero, oppure ad altro. E qualunque cosa sia questo altro io credo che possa anche attendere. Non potete sempre essere la persona meno importante nella vostra vita.

 

Inoltre vi consiglio di leggere...