Abbiamo parlato qui di quali siano i tre “moschettieri” della nostra bellezza quotidiana, quei prodotti che ci permettono di essere perfette da mattina a sera.

Come fare, però, a scegliere quello più adatto alla nostra carnagione e ai nostri colori?

Il fondotinta è indubbiamente il cosmetico più difficile da  scegliere nel mare delle tonalità e delle texture che ci vengono proposte. Ed è anche quello che, se scelto male, può danneggiare gravemente il nostro aspetto anzi che esaltarlo (vedi effetto “maschera”).

Per quanto riguarda la scelta della tipologia di fondotinta il mio consiglio è – soprattutto se non avete tempo o voglia di dedicarvi al trucco mattutino o se non siete pratiche – di scegliere un fondo fluido, non oleoso, e che sia semplicissimo da stendere, quasi come una crema. In alternativa ricordate anche che esistono in commercio delle ottime BBCream, ovvero creme idratanti pigmentate, ottime per le pelli molto giovani o che non hanno grosse imperfezioni, oltre che per le donne affette da “pigrizia mattutina”.

Ricordate di provare sempre il fondotinta prima di acquistarlo. Se la profumeria non ha il campioncino recatevi con un piccolo contenitore da viaggio e fatevi mettere una quantità di prodotto utile per due giorni di applicazione. Solo così scoprirete come la vostra pelle reagirà al prodotto.

E se avete fretta di acquistarlo subito? Dove andrete a provarlo?

Sono stati scritti interi papiri di bellezza su quale sia il punto giusto per provare il fondotinta. Di certo non è la mano e nemmeno il polso, visto che non dovrete truccare né l’una né l’altro. Sarà comunque sempre il viso. Sulle gote? Sulla fronte? Alla base del collo? O sulla mascella?

Io vi consiglio la fronte: è una zona del viso ampia in cui potrete provare anche più di un prodotto e, a differenza delle guance che sono soggette a repentini cambi di colore e temperatura, si modifica meno.

Quando capirete che siete di fronte al vostro fondotinta? Quando applicandolo di lui non vi sarà più traccia: se infatti si vedrà la differenza cromatica con la vostra pelle quel fondo va immediatamente eliminato.

Bene. E per scegliere la tonalità di tutti e tre e non sbagliare nulla?

bellezza

Sottotono della pelle freddo: tonalità beige, sabbia, grigio, rosa.

Blush rosa freddo e fucsia.

Rossetti, magenta, fragola, ciliegia e rosso rubino.

bellezza

Sottotono della pelle caldo: tonalità avorio, alabastro, gold, giallo e rosa pesca.

Blush rosa pesca e rosa gold.

Rossetti, dal corallo all’arancio.

Le olivastre con presenza di verde nell’incarnato dovrebbero orientarsi sui fondi neutri.

Ultimo consiglio di bellezza: non volete sbagliare tono di rossetto? Semplice: il rosso puro sta bene a tutte!

Inoltre vi consiglio di leggere...