Ogni sei mesi siamo alle prese con le famigerate tendenze moda, che riguardano, oltre all’abbigliamento, gli accessori, i capelli e il make up.

Conoscerle ha indubbiamente la sua utilità, e non solo per i professionisti del settore: ci danno un’indicazione preventiva di ciò che troveremo nei negozi, che quindi sapremo interpretare meglio; ma … saperle evitare ci salverà da spese inutili per cose che non ci abbelliscono, oppure ci fanno andare in giro ‘conciate come le vetrine dei negozi’.

Abbiamo già analizzato otto macrotendenze relative all’abbigliamento, valutando, in base al nostro fisico, quali sono adatte a noi e quali no.

Stesso discorso faremo oggi per le tendenze make up.

Make up naturale

Se c’è una cosa bella, ma bella davvero, è la morte – spero definitiva –  di contouring e strobing: era un vera e propria sofferenza per noi amanti del make up e della bellezza vedere in circolazione quei visi a chiazze marroni con punti luce che altro che i catarifrangenti delle auto!

Finalmente è tornato il make up naturale. Ma chiariamoci su cosa significhi make up naturale. Potremmo definirlo come un trucco che c’è ma non si vede. La quantità di make up che decideremo di applicare dipenderà ovviamente dalle condizioni della pelle.

Chiaramente per una ragazza molto giovane, o per una donna che comunque ha una bella pelle, questo tipo di make up potrà davvero essere costituito da prodotti molto leggeri; mentre in presenza di una pelle segnata anche dalle discromie, la nostra abilità dovrà essere quella di coprire parecchio, ma senza che ciò si veda. Make up naturale, infatti, non significa che la nostra pelle dovrà apparire ‘come è davvero’, ma che dovrà apparire fresca e riposata ‘come dovrebbe essere’. E ciò lo possiamo ottenere con una base ben fatta, e con la giusta scelta dei prodotti.

Make up naturale significa che in certi casi dobbiamo mettere parecchio prodotto, ma che ciò non deve assolutamente vedersi. Insomma: se mi accorgo che hai il fondotinta il tuo non è un make up naturale!

Si quindi a fondi leggerissimi, quasi trasparenti, all’uso sostitutivo di BBCream, agli occhi con un tratto leggerissimo di matita, mascara, e gote appena rosate. Il rossetto potrebbe anche essere ‘nude’, quasi tono su tono.

Le labbra

Fortunatamente sono ancora protagoniste. E d’altronde una stagione che dovesse relegare il trucco labbra a cenerentola del make up vedrebbe immediatamente una rivoluzione da parte delle rossetto-dipendenti come la sottoscritta. Un’ipotesi del genere non è nemmeno da prendere in considerazione,  sia perché le labbra naturali stanno davvero bene a pochissime (giovanissime) fortunate, e sia perché il rossetto ci consente di essere facilmente e meravigliosamente truccate in pochissime semplici mosse.

Oltre al classico rosso dunque vanno anche i rosa, tornati alla grande in questa stagione estiva. Sia nelle tonalità più chiare che quelle più intense, attenzione a scegliere i rosa più adatti al vostro incarnato. Inoltre i toni rosa baby andrebbero evitati dopo i 20 anni.

Torna alla grande anche il rosso corallo, un rosso caldo e bellissimo. Ma attenzione: non tutte possiamo usarlo. Meglio evitarlo in due casi. Il primo è se avete un incarnato freddo. In questo caso meglio un rosso puro o un magenta. Il secondo è se lo smalto dei vostri denti è tendente al giallo: purtroppo tenderà ad evidenziarlo ulteriormente.

Occhi

Per quanto riguarda gli occhi, torna protagonista il trucco geometrico tipico dell’eye liner, anche colorato. Righe dunque, anche doppie, una nera e una colorata sopra. Divertente e fresco nelle versioni colorate, sensuale ed intenso nel classico nero, il mascara ci riporta in parte al make up, meraviglioso, degli anni ’70.

Ma purtroppo l’eye liner non è adatto a tutti i tipi di occhi: vietato a chi ha l’occhio infossato oppure la palpebra cadente. In entrambi i casi la coda si perderebbe nei meandri delle pieghe dell’occhio. L’eye liner infatti va verificato sempre con l’occhio aperto: è del tutto inutile che vi faccia l’occhio da gatta se tenete l’occhio chiuso per poi veder morire il povero gatto non appena aprite l’occhio.

Riappaiono, ahimè, anche gli ombretti pastello. I verdini e i celestini tornano a popolare i miei incubi peggiori.

A chi stanno bene? Non so … qualcuno direbbe – sbagliando – alle bionde con gli occhi chiari. Ricordate sempre che il colore sugli occhi dovrebbe esaltare e non appiattire lo sguardo. Si comprende dunque perché il celestino viene caldamente sconsigliato proprio alle donne con gli occhi celesti. L’effetto su questi splendidi occhi chiari è di annacquarli, di spegnerli. Gli azzurri e i verdi possono andar bene , ma nei toni decisamente più intensi.

Questa tendenza quindi, personalmente la boccerei, lasciandola utilizzare alle signore molto over che usano ancora il make up dei tempi della loro giovinezza, ovvero i colori slavati e deprimenti degli anni ’60.

Le sopracciglia 

Sono naturalmente folte … ma non selvagge. Sulle sopracciglia poi i trend mi fanno leggermente sorridere.

Le sopracciglia  sono la cornice del nostro viso, la parte più importante di esso. Possono  deturparci come poche altre cose. Il mio consiglio quindi è di valutarle sempre e solo in base alla forma del vostro viso e mai facendovi condizionare dalle tendenze del momento.

Le stranezze

Rossetti azzurri, glitter sulle labbra, linee di eye liner che arrivano alla tempia. Tutte cose molto belle … sulle passerelle, ovvero su ragazze giovanissime, bellissime e che le esibiscono in un contesto fashion.

Noi altre cerchiamo di stare sui classici. E qualche rossetto dai colori improbabili lo si può provare, entro i 16 anni!

Inoltre vi consiglio di leggere...