Se vuoi una città dove puoi trovare tutto, anche il lusso più sfrenato, ma non a prezzo del relax, questa è Amburgo!

Amburgo è una città che ti stupisce, ma soprattutto che conosci e scopri ora dopo ora.

Inizialmente ciò che salta agli occhi è l’eleganza e la pulizia di una città germanica che esprime totalmente l’idea che la maggior parte di noi ha di una città tedesca.

Il centro della città è contenuto e ciò permette di capire molto facilmente come sia organizzata.

Piano piano si scopre una città che non solo rappresenta i valori e la lineare estetica teutonica, ma che offre molto di più: offre un tripudio di shopping, ristorazione, cultura e tanto benessere.

Il quartiere dello shopping è decisamente molto grande e l’offerta è enorme. Insomma care amiche, se avete voglia di fare shopping ad Amburgo avete una scelta che non ha nulla, ma proprio nulla da invidiare al quadrilatero della moda milanese!

La Jungfernstieg, detta anche passeggiata delle zitelle, è la principale via dello shopping, che crea un vero quartiere della moda e del lusso insieme alle strade circostanti.

Qui troverete uno dietro l’altro, un susseguirsi di negozi di tutti i più importanti brand del lusso, orologi, abbigliamento e accessori, gioiellerie.

Come in moltissime città nordiche c’è anche un buon numero di gallerie, ovvero di luoghi coperti per poter fare lo shopping al calduccio.

Nella Kaiser Galerie, colpisce la cura estetica degli spazi comuni. Oltre all’offerta dei brandi classici, vi è anche un’offerta di marchi tedeschi, quindi un prodotto che può definirsi tipico di questa zona.

Trovo molto interessante Gärtner, brand di design d’arredo tipico di uno stile nordico moderno.

U-Zwei, sempre all’interno della Kaiser Galerie, è un corner che ospita i maggiori brand del lusso. Interessante il fatto che abbia, a poca distanza, anche l’offerta outlet. Questa, infatti è un’altra caratteristica di Amburgo: la presenza nel centro dello shopping di vari outlet di prodotti del lusso. Da noi, come sappiamo, nella maggior parte dei casi le offerte vengono tenute accuratamente separate e decentrate.

Liz Malraux Couture Hamburg, è un brand di fascia alta di Amburgo. Per intenderci, i prezzi vanno dai 500 euro per una gonna, ai 2400 euro per un capo spalla. La qualità è molto alta, lo stile è elegante e molto curato, probabilmente con un pizzico di sensibilità nordica di troppo, per le puriste della moda italiana. Personalmente, poiché ritengo che qualunque luogo abbia la sua offerta e qualunque popolo abbia qualcosa da insegnarci anche in materia di stile, ho trovato questo brand molto interessante.

Hanseviertel, in Große Bleichen 30/36, è un altro “quartierino” galleria dello shopping. La struttura, con i tipici mattoncini rossi di molte delle costruzioni di questa città, è un altro pozzo di brand di tutto il mondo, oltre a qualche offerta locale. L’enoteca è fornitissima: vini provenienti da tutto il mondo con una selezione ottima.

Non mancano in questa galleria le offerte gastronomiche: volete fare una veloce pausa pranzo a base di aragosta? Beh, questo è il posto che fa per voi!

Una perla da segnalare in questa galleria è senza ombra di dubbio Le Vèlo, vintage bike store handcrafted , più che un negozio, una filosofia. Ogni pezzo, infatti, è unico poiché è creato dalle mani di Sanad Sarac ideatore e artista di queste meraviglie. Sempre alla ricerca di vecchie bici, dalle quali prende i pezzi che hanno ancora possibilità di funzionare, per crearne di nuove. Il risultato è stupendo: bici dal sapore vintage ma perfettamente funzionanti. Ma soprattutto pezzi unici perché quella specifica bici l’avrete solo voi.

Annesso al negozio anche il folle laboratorio dove potrete portare la vostra bici “malata”: tornerà come nuova.

Che le bici siano o no una volta passione questo posto va visitato, magari seduti ad ammirare i bellissimi pezzi mentre sorseggiate il vostro latte macchiato nel drink bike ride coffee, piccolo caffè del negozio.


Bettina Shoenbach è invece una stilista amburghese che offre anche un servizio di capi su misura.

La qualità è alta, e i prezzi abbastanza in linea con ciò che offre, andiamo dai 450 euro per una gonna ai 1500 euro per un capo spalla.

Sempre progettate da lei, anche scarpe e borse.

Lo stile è molto sobrio e austero, per l’abbigliamento, decisamente più creativo per le scarpe, e molto ma molto “tedesco” per le borse


Brogue concept store, in Hohe Bleichen 11 , è un posto da visitare ad Amburgo. Un concept store nel vero senso del termine, ovvero un enorme spazio in cui il filo conduttore, la filosofia di chi sceglie all’interno dei brand i singoli pezzi è molto chiara.

Il luogo, un enorme spazio dallo stile protoindustriale, ha una scelta di scarpe da uomo invidiabile. La cura dell’offerta la si evince anche dalla enorme presenza di accessori e prodotti per la cura delle scarpe: dalle spazzole ai lucidi, c’è proprio tutto.

In questo concept store potrete trovare dall’abbigliamento tecnico, ad una selezione di coperte in lane pregiate, ai costumi da bagno MC2, ad una selezione di prodotti per viso e corpo uomo e donna che mi ha lasciata senza parole: avrei comprato tutto! Marius Fabbre 1900, Claus Porto, L:a Bruket, Panier des Sense, Barr Co, per citarne solo alcuni.

Altra chicca, i Cappelli Stetson, con una selezione molto trendy.


Alsterhaus è invece un grande magazzino, tipo la nostra Rinascente, con una interessante offerta di brand del lusso.

Ciò che però non va assolutamente perso qui è il ristorante giapponese sito all’ultimo piano: Yoshi im Alsterhaus. La titolare, una elegante e raffinata signora giapponese, cura personalmente ogni singolo piatto: la maniacale perfezione di ogni singola portata da lei sempre supervisionata, rende il pranzo in questo ristorante un’esperienza da fare. La qualità, ovviamente, è superlativa.

Ma con tutto questo shopping fermatevi a mangiare un boccone. Beh, il giapponese già ve l’ho consigliato.

Se invece vi va di sedervi in uno ristorante con cucina tipicamente amburghese allora non potete non andare da Vlet. Presente in varie zone della città, io vi consiglio Vlet an der Alster, in cui, tempo permettendo, potrete accomodarvi nella romantica chiatta che da direttamente sul fiume. I prezzi sono in linea con la città, che non è una città economica.

Per un pranzo più easy vi consiglio invece Daniel Wisher, presente ad Amburgo dal 1924. Un ristorante esclusivamente di pesce in cui potete scegliere la zona fast food o quella ristorante.

Molte ricette locali e pesci nordici, e un goduriosissimo fish and chips, con pesce fresco e patate vere: una bontà indescrivibile.

Inoltre vi consiglio di leggere...